Caffè Equosolidale

Il mondo del caffè equo e bio non è sfuggito al concetto di mercato dei servizi; servizi che si sono esplicitati nel mondo delle certificazioni. Sono infatti differenti le sigle che promettono di garantire che il caffè e le tecniche utilizzate sono veramente bio ed equo.

Il caffè biologico viene coltivato senza alcuna sostanza chimica e nel pieno rispetto dell’ambiente.

La difesa dagli insetti dannosi viene effettuata tramite l’impiego di insetti, l’utilizzo di sostanze di origine minerale, vegetale, animale e di piante resistenti; mentre la fertilità del terreno viene mantenuta e potenziata attraverso concimi naturali e pratiche agronomiche corrette.

La difesa dalle erbacce invece, viene effettuata senza alcun pesticida, utilizzando tecniche meccaniche e agronomiche.

Il caffè equosolidale è un caffè coltivato nel rispetto delle persone. Ciò significa che ai proprietari di piccole piantagioni, soprattutto quando riuniti in cooperative, viene pagato un prezzo che non scende mai sotto una certa soglia, assicurando così una ragionevole certezza di reddito.

I contratti inoltre, vengono firmati per una durata maggiore di anni, e si incoraggiano progetti socialmente utili nella comunità.